La neve

Milano

Le terme

I viaggi

La metro

Sostenibilità

La bici
torna »
|GITE| |CICLABILI| |VIAGGI| |CRITICALMASS| ^ torna



3° giorno

Da Bagnolo S. Vito a Felonica




Una colazione così la sogneremo ancora per parecchio tempo. Latte appena munto, una moka fumante, fette biscottate, succo di frutta, pane,

biscotti, marmellate, fette di torta, tutto fatto in casa. Riprendiamo felici, dopo aver fatto ritorno all' argine del Mincio tagliamo verso il Pò per poter attraversarlo dal ponte che porta a S. Benedetto. Qui è tutto talmente piatto che dal rialzo di un' argine è possibile capire il territorio come fosse una cartina gigante. L' obbiettivo è percorrere l' argine destro fino alla punta estrema

sud-ovest della regione, dove si incontra il confine con l' Emila-Romagna. Lungo le golenali è rilassante, non sono ciclabili dedicate a tutti gli effetti

chiuse al traffico, ma si incontrano davvero poche auto. Il paesaggio in alcuni punti sembra un plastico, tutto così tranquillo, campi delineati, diversi colori, casette. Proseguiamo tranquilli fino a Revere, dove, alla ricerca di uno spuntino, cadremo nel solito appuntamento che a quanto pare una volta al giorno dobbiamo proprio farlo. Il pomeriggio non cambia, il vento è sempre

-

contro, è il colmo, proprio oggi che stiamo percorrendo la tappa più lunga. Dalla mappa leggiamo che la possibilità di trovare altri agriturismo, è solo

verso la fine della regione, non ci resta che proseguire. Oggi quasi possiamo dire di essere dei veri sportivi :) Arriviamo a Felonica e abbandoniamo l' argine per continuare sulla provinciale per non perderci le indicazioni, scopriamo essere la zona tipica della cipolla. La fame è da svenimento, per fortuna il secondo agriturismo che troviamo è lungo la strada ed ha anche alloggi.

Qui l'altra nostra storica e favolosa scoperta, la mostarda ci piace! Favolosa con il grana, è come un dolce, come faremo quando finirà il vasetto fatto in casa che gli abbiamo chiesto? Dopo cena passeggeremo 4km nel buio per andare alla prima stazioncina dei treni a veder gli orari per Ferrara, ma il giorno dopo ci andremo in bici.



Dal lago di Garda a Ferrara in 4 giorni

« 2° 4° »





Tratto percorso in bici
Distanza coperta: 60 km circa