La neve

Milano

Le terme

I viaggi

La metro

Sostenibilità

La bici
torna »
|GITE| |CICLABILI| |VIAGGI| |CRITICALMASS| ^ torna



3° giorno

Da Casteggio a Milano


Siamo indecisi se rimanere qui come base e fare un'altro giro per le colline oppure prendere la strada verso casa e fare una tappa in Lomellina. Sce _

gliamo per la seconda, ci viene l'idea di passare dal ponte delle barche di Bereguardo e magari pernottare nei dintorni. Prendiamo da subito la statale verso Pavia, ma appena dopo il ponte sul Po deviamo a sinistra percorrendo un breve tratto sulle golenali, il traffico era insopportabile, qui invece seguendo la mappa passiamo diversi paesi immersi nella campa _

gna. Ci inoltriamo per un pò in direzione ovest, siamo in Lomellina, poi svoltiamo verso il parco del ticino restando sempre su strade secondarie.

Quando arriviamo al ponte famoso troviamo per fortuna un bar che serve insalatone fresche, le nostre scorte dopo 2 giorni di vagabondaggi sono finite. Oggi è un giorno festivo ancora, il posto è molto conosciuto e si vede! Riprese le forze risaliamo verso il paese, da qui è possibile arrivare fino a Milano totalmente in pista ciclabile percorrendo il naviglio di Bereguardo fino

-

ad Abbiategrasso e poi il naviglio grande. Ci facciamo tentare, è ancora presto, decidiamo di pedalare fino a casa. Prima però ci vuole un gelato :)

La ciclabile è proprio bella, si passa in questa parte di campagna della bassa Milanese con risaie, canali, fontanili e cascine. Gli specchi d'acqua riflettono il cielo e i colori, lontani dal traffico proseguiamo piacevolmente anche se la stanchezza inizia a farsi sentire. Da Abbiategrasso l'altra ciclabile è molto più liscia, forse anche il vento è favorevole e ci sembra di volare. In pochi km il pae _

saggio cambia, dobbiamo salutare la campagna, l'urbanizzazione pian piano prende tutto, entriamo in città e poco prima del tramonto arriviamo a casa.



3 giorni nell'oltrepò pavese


« 2°







Tratto percorso in bici
Distanza coperta: 96 km