La bici

La neve

Milano

Le terme

La metro

Sostenibilità

I viaggi
torna »
|GIRI| |GITE| |VIAGGI| |A PIEDI| ^ torna


Dalla notte prima... 1° giorno

Pienza - Bagno Vignoni - Bagni di S.Filippo

Stavolta la partenza è alla sera, con il furgoncino camper possiamo permettercelo, guideremo finché non sopraggiungerà il sonno. Dopo aver

dormito all' area di sosta usciamo dall' autostrada, siamo già in terra di Toscana, la primavera è già esplosa nonostante sia inizio marzo, non siamo abituati a queste temperature da maglietta, è un' altro mondo, è bellissimo. Gli spazi aperti, le colline, le case piccole e basse. La prima sosta è a Pienza, passeggiamo lungo le mura e per vicoli. Ripresa la strada, proseguiamo fino

alla statale, la imbocchiamo in direzione sud , il bivio per Bagno Vignoni arriva presto insieme ai primi languorini. Il borgo è davvero splendido, pur

sapendo della piazza centrale a vasca rettangolare con acqua termale, esser li suscita comunque sorpresa. Appena sotto c'è il parco dei mulini, l'area dove veniva convogliata l'acqua che serviva ad azionare le ruote delle macine. Ci sono ancora i ruscelli e le vasche di raccolta, compresi i muri di alcuni mulini. Qualche stuzzichino e vino rosso in una piazzetta servono per

ripartire verso i Bagni di S. Filippo, dove ci attendono cascatelle e vasche calde. Dovremmo fare un pò di spesa per la sera ma rimandiamo, arrivati

al paese, prevale la voglia di bagni caldi, ora fa anche freddino ed il sole si è nascosto dietro nuvoloni grigi. Per arrivare alle bianche cascate calcificate guadiamo il torrente che attraversa il bosco. Sembra bicarbonato, è bello sgretolare i pezzi fra le dita, dopo il bagno rimangono i capelli increspati e più bianchi :) Ovviamente tiriamo tardi, l'unico alimentari ha appena

chiuso, così ripartiamo al buio verso Orvieto. A piedi per le vie centrali, cartelli e fiuto ci aiutano, mangiamo e beviamo bene, speriamo di aver tenuto da qualche parte il biglietto della trattoria. Passiamo la notte al parcheggio dietro la stazione, così siamo già pronti al mattino quando arriverà Seme per unirsi al nostro giro. Prima di dormire, la doccia notturna è stata da ridere e favolosa, ci voleva.



»