La bici

La neve

Milano

Le terme

La metro

Sostenibilità

I viaggi
torna »
|GIRI| |GITE| |VIAGGI| |A PIEDI| ^ torna

Torna

Grecia 2006

Macedonia

In strada

Dopo Grevenà prendiamo verso ovest la direzione di Salonicco, pensavamo di non farcela ad arrivare direttamente in Calcidica e invece, dopo aver superato diversi passi ed aver aggirato in tangenziale il capoluogo macedone ce l'abbiamo fatta. Nell' interno però, i paesaggi sono indimenticabili, sembrano posti dimenticati anche dai greci stessi.


La Calcidica

Appena sotto Salonicco, sulla costa verso il primo "dito", siamo arrivati con il buio ed anche piuttosto stremati, ma non ci è parso il massimo, dopo aver seguito le indicazioni per km di un camping semi fantasma, abbiamo dormito in un altro poco più a sud, le piazzole sembravano dei box su terra. Il giorno dopo, appena svegli, scappiamo e ci dirigiamo verso Sithonia.


Sithonia (il 2° dito)

La penisola centrale della Calcidica, lulù la ricordava un angolo di paradiso sperduto. Lo è ancora, ma l' atmosfera magica è stata purtroppo perduta, quasi tutte le baie che fino a 10 anni fa erano irraggiungbili sono state colonizzate da campeggi ed alcuni paesi sono divenuti villaggi turistici. Sigh, comunque in alcuni tratti è ancora possibile ricreare quei ricordi...


Il Monte Athos

I campeggi più sperduti che già esistevano, sono adesso molto frequentati. Intorno, si scorgono le basi gettate per la costruzione di mega villaggi, speriamo di no... eppure guardando il mare verso la terza penisola, il monte Athos ha sempre il suo grande fascino, ritrovarsi al tramonto, in una spiaggia quasi deserta, rende magica l'atmosfera...



« Tessaglia Limnos »